Caratteristiche del corso
Contenuti
Organizzazione didattica

Caratteristiche del corso
Contenuti
Organizzazione didattica

Caratteristiche del corso
Contenuti
Organizzazione didattica

Architettura e Realtà
nell’epoca dei quanti.
Specializzazione in analisi
storica, rilevamento
dei beni architettonici,
restauro architettonico
Architetture in legno:
progettazione,
costruzione e restauro

Caratteristiche del corso

 

Presso la Presidenza della Libera Università delle Arti di Bologna è istituito ed attivato il Corso Universitario “Specializzazione in analisi storica, rilevamento dei beni architettonici, restauro architettonico”. Il Corso si configura come un programma comune a più insegnamenti accademici. La struttura didattica consiste in un programma di tipo IRT (integrated research team) La sede amministrativa del Corso Universitario è quella istituzionale di L.UN.A: via D’Azeglio 33, Bologna; anche la sede didattica e le aule in cui si svolge il Corso sono in via D’Azeglio 33.
responsabili scientifici prof. Bruno Adorni e Sergio Bettini
Direttore: prof. Dario Apollonio
Coordinamento: Prof. Silvana Sermisoni
Il programma del corso è inteso ad introdurre gli iscritti alla conoscenza di processi avanzati di analisi storico critica, rilievo e restauro architettonico. Agli studenti ed ai giovani professionisti che parteciperanno verrà offerta l’opportunità di entrare in un “research study” intensivo volto a sviluppare il pensiero critico nell’ambito delle complesse tematiche contemporanee della analisi e della proposta di conservazione e valorizzazione dei beni architettonici. Il programma è concepito come un “framework”, una struttura articolata, nella quale si esploreranno sia questioni accademiche sia questioni professionali, istituzionali e di politica dei beni culturali.

Il programma del Corso vuole:
1. Trattare un limitato catalogo di tematiche storiche relative a beni e periodi storici relativi al territorio oggetto di analisi, l’Emilia Romagna. I periodi storici di riferimento sono il ‘400 e il primo ‘500. Gli oggetti presi in esame saranno scelti fra edifici civili e religiosi di particolare interesse storico e micro storico, possibili oggetti di intervento di restauro conservativo e ridefinizione funzionale.

2. Campagna di rilevi architettonici con l’ausilio di tecniche tradizionali e nuove tecnologie come il laser scanner. I rilievi architettonici saranno oggetto di pubblicazione elettronica su un database relazionale on line corredato da informazioni a più livelli di approfondimento.

3. Eventuali progetti di restauro conservativo e piani economici a servizio della committenza per una previsione di riutilizzo razionale ed economicamente sostenibile dei beni trattati.

Contenuti e obiettivi

Una lecture (3 ore)
ed un workshop (6 ore) settimanali,
per un totale di 9 ore, in un periodo di cinque mesi.
Contemporaneamente verrà generata una pagina virtuale nella quale saranno presenti tutti gli iscritti e che sarà utilizzata come ulteriore finestra per riflessioni in tempo reale sugli sviluppi del progetto, per introdurre ed approfondire le lectures, per aggiornare gli studenti a proposito di argomenti altrimenti impossibili da proporre.
Il sito web ospiterà infine il data base dei rilievi e dei progetti proposti dai gruppi di lavoro.
ORARI: dalle 14 alle 17 per le lectures e dalle 15 alle 21 per i workshop.
In altri orari sono a disposizione dei partecipanti discipline tecniche e di approfondimento facoltative tese all’integrazione di competenze ulteriori a seconda delle necessità del discente.
Esempi: cad avanzato, modellatori tridimensionali, stampa 3d e uso del laser scanner (con tecnologie a disposizione nel laboratori L.UN.A.), informatica avanzata per la gestione delle informazioni web oriented, e altro ancora).
Una o due volte al mese ospiti selezionati svolgeranno una lecture tra quelle succitate (storici, restauratori, aziende fornitrici di tecnologie e materiali, amministratori pubblici). Queste potranno avere luogo anche in altre sedi e orari.

Organizzazione didattica